Rivista di Ornitologia e Birdgardening

"Picus", la rivista del CISNIAR

Picus, la rivista nazionale edita dal CISNIAR, pubblica articoli inediti riguardanti ricerche nel campo dell'ornitologia, privilegiando le indagini relative all'ecologia, alla distribuzione e alla biologia dell'avifauna italiana; ospita inoltre diverse rubriche di Ornitologia pratica, di Birdgardening e di Birdwatching, guide al riconoscimento, recensioni e il notiziario delle attività del CISNIAR, del GOL, dell'AsOER, dell'ASOIM, del GPSO e del COT.

"Picus", edito dal 1991 in collaborazione con il Gruppo Ornitologico Lombardo (GOL - ONLUS), è oggi una tra le più diffuse riviste italiane del settore. Dal 2006 Picus ospita i lavori e le comunicazioni dell'AsOER (Associazione Ornitologi dell'Emilia Romagna), dal 2008 dell'ASOIM (Associazione Studi Ornitologici Italia Meridionale Onlus), dal 2009 del GPSO (Gruppo Piemontese Studi Ornitologici "F.A. Bonelli" Onlus e dal 2011 ospita i lavori e le comunicazioni del COT (Centro Ornitologico Toscano).

Autorizzazione del Tribunale di Modena n. 743 del 09/01/1984

Con l’uscita del numero 80 Picus inizia la progressiva pubblicazione dei PDF integrali degli arretrati a partire dal n.67. Sfoglia gli arretrati

In questo numero trovi:

Osservazioni estive e prime nidificazioni di Falco pecchiaiolo Pernis apivorus nella bassa pianura orientale lombarda (province di BS, CR e MN)

Arturo Gargioni*, Nunzio Grattini*, Simone Balbo** & Stefano Bellintani***

*G.R.A. Gruppo Ricerche Avifauna – E-mail: gargionia@alice.it; cristatus@virgilio.it; **Via Foscolo 95 26041 Casalmaggiore (CR); *** via Danilo Martelli, 7-I 46030 Virgilio (MN)

Keywords: Summer records, First breeding records, European Honey Buzzard, Eastern Lombardy plain.

Abstract: Summer and breeding records of European Honey Buzzard Pernis apivorus in the low Eastern Lombardy plain Here the Authors present summer and nesting records of European Honey Buzzard Pernis apivorus in the Provinces of Brescia, Cremona and Mantua (Lombardy, N Italy), with some references also to the situation in neighboring Provinces, in the years 2012-2016. The study area includes the whole Provinces of Cremona and Mantua, and just the plain area of the Province of Brescia. The data show that the colonization is taking place mainly along water courses, where semi-natural wood area are still present. Ten pairs were recorded, either certainly, or probably, or possibly nesting, namely, Brescia: 1 probable; Cremona: 2 certain, 1 probable and 1 possible; Mantua: 2 certain, 1 probable and 2 possible nesting pairs.

Riassunto: Vengono presentate le osservazioni in periodo riproduttivo ed i casi di nidificazione di Falco pecchiaiolo Pernis apivorus dal 2012 al 2016 nel comprensorio di pianura delle provincie di Brescia, Cremona e Mantova, con riferimento alla situazione delle provincie confinanti. L’area di studio comprende l’intero territorio provinciale di Cremona e Mantova e il settore di pianura della provincia di Brescia. L’analisi dei dati ha mostrato che la colonizzazione è in atto principalmente lungo le aste fluviali, dove persistono formazioni boscose semi-naturali. In totale sono state individuate 10 coppie nidificanti certe, probabili e possibili di cui: 1 probabile in provincia di Brescia; 2 certe, 1 probabile e 1 possibile in provincia di Cremona; 2 certe, 1 probabile e 2 possibili in provincia di Mantova.


Check-list dell’avifauna dell’Oasi di Protezione Lago di Campolattaro (Benevento)

Vincenzo Mancini*/** & Maurizio Fraissinet**

*Associazione ALISEA ALTO TAMMARO, 82020 Campolattaro (BN); **ASOIM Onlus, Via cavalli di bronzo 95, 80046 San Giorgio a Cremano (NA)

Keywords: Check-list, birds, Southern Italy.

Abstract: Birds check-list of the Protected Area “Campolattaro Lake” (Benevento, S-Italy) This paper presents the results of a survey carried out in the Protected Area of “Campolattaro Lake” in the years 2002 – 2016. One hundred and seventy-four species were observed, 87 of which breeding (39 Non Passerines -44,8%- and 48 Passerines 55,2%), with a NP/P ratio equal to 0,81. One species is SPEC 1, 9 species are SPEC 2, 19 SPEC 3, 3 species are SPEC 1 W and 3 species are SPEC 3 W. Nine species are in the Appendix 1 of the Community Directive 2009/147/CE. Two species are Endangered, 9 Vulnerables and 6 Near Threatened for the Italian Red List.

Riassunto: Vengono illustrati i risultati di un’indagine che ha avuto luogo nell’Oasi di Protezione Lago di Campolattaro nel periodo 2002-2016. Sono state censite 174 specie, di cui 87 nidificanti: 39 non Passeriformi (44,8%) e 48 Passeriformi (55,2%), per un rapporto NP/P di 0,81. Una specie è SPEC 1, 9 specie sono risultate SPEC 2, 19 SPEC 3, 3 specie sono SPEC 1 W e 3 SPEC 3 W. Nove specie sono inserite nell’Appendice 1 della Direttiva Comunitaria 2009/147/CE. Due specie sono Minacciate, 9 sono Vulnerabili, 6 sono Prossime alla minaccia per la Lista Rossa italiana.


Nidificazione di Ghiandaia marina Coracias garrulus nel Comune di Sezzadio (AL)

Alessandro Ghiggi*

Via Gregorio Calcagno 48, 16016, Cogoleto (GE) E-mail: aleghiggi88@gmail.com

Keywords: European roller; breeding; Alessandria; Piedmont; expansion.

Abstract: Breeding of European Roller, Coracias garrulus, in the Province of Alessandria (Piedmont region, NW Italy). The increasing breeding European Roller records in Piedmont, begun in 2008 (Gatti,2008), after the species had disappeared about 70 years earlier as a breeder (Brichetti & Fracasso, 2007), suggests a positive trend. This increase seems to be connected to a phenomenon of expansion towards Northwest sectors of the country by individuals from Tuscany and Emilia-Romagna (Brichetti & Fracasso, 2007; Tinarelli, 2015; Pezzo & Puglisi, 2014).


Criteri di selezione dei ruderi usati come siti di riproduzione dalla Ghiandaia marina Coracias garrulus in provincia di Caserta

Danila Mastronardi*, Elio Esse*, Stefano Giustino*

Associazione Studi Ornitologici Italia Meridionale – ONLUS. www.asoim.org E-mail: danila.mastronardi@tin.it

Keywords: Coracias garrulus, ecologia riproduttiva, caratteristiche siti di nidificazione.

Abstract: Selection of nesting sites by European Roller Coracias garrulus in the province of Caserta The authors have been studying a European Roller population breeding in the province of Caserta, in the Volturno and Garigliano plain, since 2012. The Rollers breed in ruins of tuff buildings belonging to the Opera Nazionale Combattenti, an Italian Veteran’s Assistance Program, which are numerous in the study area. The aim of this work is to highlight the characteristics of the ruins chosen by the species as breeding sites. For this purpose, measurements were taken on each building and on its surroundings, in a 200 m radius, outside of the breeding period. We found that Rollers are sensitive to human disturbance: they choose roofed, tall and narrow ruins, distant from roads and traffic; they also show a preference towards rural areas cultivated with fodder plants, grassland and arable land.

Riassunto: Gli autori seguono dall’anno 2012 una popolazione di Ghiandaia marina Coracias garrulus che si riproduce in provincia di Caserta, nella piana dei fiumi Volturno e Garigliano. I siti riproduttivi risultano tutti costituiti dai ruderi in tufo dell’Opera Nazionale Combattenti, presenti in gran numero nell’area di studio. Lo scopo del presente contributo è quello di evidenziare le caratteristiche dei ruderi selezionati dalla specie come siti riproduttivi. A tal fine, al di fuori del periodo di riproduzione della specie, sono state effettuate delle misurazioni sui manufatti e sull’intorno ambientale entro 200 m dal rudere. E’ emersa una sensibilità della Ghiandaia marina verso il disturbo antropico con la scelta dei ruderi con tetto, più lontani dalla strada, alti e con ridotta superficie, situati in aree a traffico basso e una preferenza, anche se non statisticamente significativa, per le aree agricole a foraggere, graminacee e seminativi.


Prima nidificazione di Zigolo capinero Emberiza melanocephala in Emilia Romagna

Angelo Battaglia*

*AsOER – Via Boccaccio, 23 – 40026 Imola (BO) – Email:battangelo@gmail.com

Keywords: Black-headed Bunting, first breeding, Province of Piacenza.

Abstract: First breeding of Black-headed Bunting Emberiza melanocephala in Emilia-Romagna The first known instance of Black-headed Bunting breeding in Emilia-Romagna (Northern Italy) has been documented on the hills of the Province of Piacenza in 2016.