Rivista di Ornitologia e Birdgardening

"Picus", la rivista del CISNIAR

Picus, la rivista nazionale edita dal CISNIAR, pubblica articoli inediti riguardanti ricerche nel campo dell'ornitologia, privilegiando le indagini relative all'ecologia, alla distribuzione e alla biologia dell'avifauna italiana; ospita inoltre diverse rubriche di Ornitologia pratica, di Birdgardening e di Birdwatching, guide al riconoscimento, recensioni e il notiziario delle attività del CISNIAR, del GOL, dell'AsOER, dell'ASOIM, del GPSO e del COT.

"Picus", edito dal 1991 in collaborazione con il Gruppo Ornitologico Lombardo (GOL - ONLUS), è oggi una tra le più diffuse riviste italiane del settore. Dal 2006 Picus ospita i lavori e le comunicazioni dell'AsOER (Associazione Ornitologi dell'Emilia Romagna), dal 2008 dell'ASOIM (Associazione Studi Ornitologici Italia Meridionale Onlus), dal 2009 del GPSO (Gruppo Piemontese Studi Ornitologici "F.A. Bonelli" Onlus e dal 2011 ospita i lavori e le comunicazioni del COT (Centro Ornitologico Toscano).

Autorizzazione del Tribunale di Modena n. 743 del 09/01/1984

Con l’uscita del numero 80 Picus inizia la progressiva pubblicazione dei PDF integrali degli arretrati a partire dal n.67. Sfoglia gli arretrati

In questo numero trovi:

Analisi critica delle escursioni ornitologiche effettuate da Graziano Vallon nel Trentino di fine Ottocento

Michele Caldonazzi
c/o Albatros S.r.l. Via Venezia 129, 38122 Trento, Italia
e-mail: michele_caldonazzi@hotmail.com

KEY WORDS: ornithological check list, critical revision, Trentino (NE Italy), 19th century.

Abstract
Critical analysis of Graziano Vallon’s ornithological excursions in Trentino (NE Italy) in the late XIX century.
Graziano Vallon (1855-1926), an amateur ornithologist, write a report about some of the ornithological excursions he did in current southern central Trentino in 1889 and 1890. The article mentions 80 bird species; about 11 of these some questions can be raised, since their current distribution, abundance and environmental preferences are different from what Vallon wrote. Specifically, these species are Charadrius alexandrinus, Asio flammeus, Lullula arborea, Anthus campestris, Luscinia luscinia, Oenanthe hispanica, Acrocephalus schoenobaenus, Hippolais icterina, Phylloscopus trochilus, Corvus frugilegus and Fringilla montifringilla. A specific profile sheet will be dedicated to each of these problematic specie, comparing information provided by Vallon against data from other coeval authors as well as contemporary ones. The information is analysed critically.

Riassunto
Nel presente lavoro viene analizzata una pubblicazione dell’ornitologo dilettante Graziano Vallon (1855-1926) avente per oggetto alcune escursioni ornitologiche che egli effettuò nell’attuale Trentino centro meridionale nel 1889 e nel 1890. Nell’articolo vengono citate 80 specie di uccelli, per 11 delle quali, attualmente, distribuzione, abbondanza e preferenze ambientali, sono diverse da quelle registrate da Vallon. Nello specifico si tratta di Charadrius alexandrinus, Asio flammeus, Lullula arborea, Anthus campestris, Luscinia luscinia, Oenanthe hispanica, Acrocephalus schoenobaenus, Hippolais icterina, Phylloscopus trochilus, Corvus frugilegus e Fringilla montifringilla. A ciascuna di tali specie viene dedicata una specifica scheda nella quale le informazioni di Vallon vengono poste a confronto con i dati di altri Autori storici suoi contemporanei e di autori attuali e sono oggetto di un’analisi critica.


L’avifauna di un tratto urbano del fiume Po a Torino (Piemonte, Italia)

Luciano Ruggieri*, Daniele Capello**
*corso Casale 36, Torino – E-mail:ruggiel@yahoo.com, **via Crimea 12, Rivoli (TO) – E-mail:eliasoriordan@yahoo.it

KEY WORDS: avifauna urbana, città di Torino, ambiente fluviale, migrazione 

Abstract
Birds in an area along the Po river in the city of Turin (Piedmont, NW Italy)
We investigated the bird community in a 53 square hectare- riverside (Po river) urban stretch in Turin, NW Italy, in the years 2002-2016. We recorded 112 species, 44% related to a riverine habitat only. Twelve percent of the reported species are cited in Council Directive 2009/147/EC on the conservation of wild birds, 31% were SPEC category 2 and 3. The riverine bushed habitats on the right side of the river Po, even if small, are very attractive for birds, especially during spring migration (March/April). We also emphasize the positive role of unregimented riverbeds for bird communities, even in small urban patches.

Riassunto
Lungo un tratto fluviale urbano del Po a Torino (7°42’8.65’’ E / 45° 03’57.83’’ Piemonte, Italia) di 53 ha sono state rilevate, tramite osservazione sul campo negli anni 2002-2016 e da dati desunti dalla letteratura, 120 specie, di cui il 44% legate all’ambiente fluviale. Il 12% delle specie censite è citato nell’allegato I della Direttiva Uccelli, il 31% è di categoria SPEC2 e 3. Gli ambienti ripariali arbustivi della sponda destra rivestono, nonostante siano percentualmente minoritari, un’importante attrattiva per l’avifauna. La fenologia indica che il maggior numero di specie è registrato durante la migrazione primaverile (marzo/aprile). Sebbene sia un tratto urbano di 800 metri di lunghezza, si evidenzia l’importanza di alvei non irregimentati per la conservazione dell’avifauna anche in ambito urbano.


Ulteriori sperimentazioni con nidi artificiali: nidificazioni di Pettirosso Erithacus rubecula, Rampichino alpestre Certhia familiaris e Codirosso comune Phoenicurus phoenicurus

Guido Premuda*
*Oetlingerstrasse 171, 4057 Basel, Switzerland – E-mail: guidopremuda@tiscali.it

KEY WORDS: Erithacus rubecula, Certhia familiaris, Phoenicurus phoenicurus, breeding, nestbox, Prealpi Orobiche, Bergamo, Northern Italy

Abstract
Further researches on nest boxes: Eurasian Treecreeper, European Robin and Common Redstart.
Results of nest-boxes researches in an area of the Prealpi Orobiche, Bergamo (N Italy) are reported, including the unusual breeding of European Robin Erithacus rubecula in a “log nestbox” and the recurrent breeding of Eurasian Treecreeper Certhia familiaris in an “half-log nestbox”. Breeding success rate of Common Redstart Phoenicurus phoenicurus is also reported.

Riassunto
Sono riportati i risultati di sperimentazioni su nidi artificiali in un’area delle Prealpi Orobiche, provincia di Bergamo, con particolare riferimento alla inusuale nidificazione di Pettirosso Erithacus rubecula in nido artificiale a tronchetto naturale e alla ricorrente nidificazione di Rampichino alpestre Certhia familiaris in nido artificiale a mezzo-tronchetto. È riportato anche il successo riproduttivo del Codirosso comune Phoenicurus phoenicurus.


Secondo caso di nidificazione tardiva di Cinciallegra Parus major nella pianura reggiana

Lorenzo Corradini*
*v. Guardasoni 10 – 42122 Reggio Emilia – E-mail:corradinilorenzo_pa@yahoo.it

KEY WORDS: Great Tit, Parus major, nesting period

Abstract
Second case of Great Tit nesting in unusual period in the plains of Reggio Emilia (Northern Italy)
In October-November 2014, a pair of Great Tits Parus major nested in a nest box in a yard of an apartment complex in Massenzatico, Reggio Emilia (Northern Italy). The Author followed this second case of late nesting until the chicks fledged, in mid November.


Nidificazione di Gufo di palude Asio flammeus e Albanella reale Circus cyaneus nella Bassa Parmense

Maurizio Ravasini*
*AsOER-Associazione Ornitologi dell’Emilia-Romagna,
Email: ravasinimaurizio@gmail.com

Abstract
Short-eared Owl Asio flammeus and Hen Harrier Circus cyaneus breeding in Parma Lowland
In 2018 a breeding pair of Short-eared Owl has been found in one of the areas of the lowland of Parma Province where the species regularly winters in substantial numbers. The pair raised three young. This is the first nesting record in Parma Province and also the first known in Italy after 1979. In addition, after 18 years, a pair of Hen Harrier has been found nesting again near the river Po, raising two young.